Available courses

La progettazione di edifici a consumi energetici e impatti ambientali ridotti, rispetto alla prassi corrente, è un argomento di grande attualità, considerando il notevole contributo del settore edilizio al consumo mondiale di energia primaria (40 %) e alle emissioni di gas serra (30 %), responsabili dei cambiamenti climatici in atto. Per tale ragione l’Unione Europea ha stabilito, con la Direttiva 2010-31-EU, che dal 2020 (già dal 2018 per gli edifici pubblici) tutte le nuove costruzioni debbano essere a energia quasi-zero.

Ciò comporta l’applicazione di criteri progettuali e tecnologie molto più efficienti, dal punto di vista energetico, di quelli necessari a rendere un edificio conforme alle norme vigenti sulla certificazione energetica degli edifici. I sistemi di controllo solare dell’involucro edilizio, in particolare, delle superfici vetrate, forniscono un contributo essenziale alla riduzione dei carichi di climatizzazione estiva, la cui crescita tendenziale è proprio determinata dal riscaldamento globale del pianeta per effetto serra. La norma UNI/TS 11300-1 del 2014 pone particolare attenzione al calcolo del fattore d’ombreggiamento ai fini della determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva.

Il corso si rivolge a progettisti di edifici, architetti e ingegneri, che intendono approfondire la conoscenza di criteri e metodi per il raggiungimento di un’elevata efficienza energetica e un basso impatto ambientale, rispondendo in modo proattivo alle nuove esigenze del mercato e all’evoluzione del quadro normativo italiano e europeo.

L’Istituto Nazionale di Architettura e l’Ance, in collaborazione con Archilovers, hanno avviato questa iniziativa per lanciare uno sguardo oltre la crisi, valorizzando le occasioni di architettura di qualità del nostro Paese e offrendo un contributo culturale per il rilancio di tutto il settore delle costruzioni.

L’iniziativa si colloca nella lunga e prestigiosa tradizione dei premi IN/Arch che, a partire dalla prima edizione del 1962, hanno rivestito un ruolo di grande importanza nel dibattito architettonico italiano.

I Premi si sono sempre caratterizzati – unici in Italia –  dall’essere un premio all’opera di architettura come esito di un processo complesso che coinvolge tutti i passaggi della filiera produttiva: domanda, esigenze, programma, norme, risorse, progetto, realizzazione, controllo,gestione, manutenzione. Di qui la scelta di premiare i tre principali protagonisti che sono alla base della realizzazione dell’opera: committente, progettista, costruttore.

I Premi IN/ARCHITETTURA 2020 sono articolati in Premi Regionali e Premi Nazionali. Questo consentirà, tra l’altro, un ampio monitoraggio sulle architetture di qualità realizzate in tutto il territorio nazionale.

La giuria regionale del Piemonte seleziona i progetti realizzati negli ultimi 5 anni in Piemonte, Liguria e Val d’Aosta.

La premiazione diventa un pretesto per presentare la ricerca sull’architettura realizzata negli ultimi 5 anni nel nord-ovest, anche attraverso i commenti di autorevoli esponenti del mondo dell’architettura.

L'evento  avrà luogo in data 19.10.2020 a Torino orario 17/21 presso la Nuvola Lavazza.

Registrazione dell'incontro formativo organizzato da IN/Arch Piemonte il 28 ottobre 2019 Aula 10 Castello del Valentino Politecnico di Torino

Interventi di:

Aimaro Oreglia Isola, architetto, Professore Emerito del Politecnico di Torino e Accademico Nazionale di San Luca dell'Accademia delle Scienze a Torino. 

Davide Rolfo, architetto, ricercatore PoliTo 

Pero Derossi architetto, Professore del Politecnico di Milano

introduce e modera:

Paola Valentini, architetto, Presidente IN/Arch Piemonte

Il Regolamento UE 2016/679, in vigore anche in Italia dal maggio 2018, pone l’accento sulla esigenza di tutela dei dati personali in possesso di  Imprese, PP.AA., Studi professionali e Professionisti, Associazioni ed Enti, che sono i Titolari del trattamento e devono garantire, sin dal momento della raccolta, la riservatezza, la protezione e il corretto trattamento.